Crea sito

Dieta da 1200 kcal

La dieta da 1200 kcal è la dieta più ipocalorica che un essere umano può sostenere. Questa dieta mette a dura prova la resistenza alla fame e ci si può concedere davvero pochissimo. È decisamente meglio aumentare l’attività fisica e provare una dieta più equilibrata.

Chi può seguire la dieta da 1200 kcal

La dieta da 1200 kcal è adatta a poche persone, cioè principalmente alle donne molto basse (meno di 160 cm) e di mezza età che non fanno alcuna attività fisica. Se parliamo di donne sedentarie over 40, infatti, una dieta da 1200 kcal è appena sufficiente per non ingrassare. La dieta da 1200 kcal può andar bene anche per brevi dimagrimenti, ma è sempre bene seguire una dieta meno restrittiva e aumentare l’attività fisica (con la dovuta giornata di pausa). Oppure potete ripiegare sui surgelati.

Contrariamente al credo comune, non è del tutto vero che, al di sotto di una dieta da 1200 kcal, non riusciamo ad assumere tutti i nutrienti. I nutrienti, arrangiandosi un po’, si riescono ad assumere. Il problema è che una dieta da 1200 kcal è troppo restrittiva e, anche per una donna abbastanza bassa, impedisce di fare sport correttamente, cioè con un buon volume e una buona intensità (vedi su quanto allenarsi per la salute). Non è che non si può seguire una dieta da 1200 kcal o meno. È che non conviene ed è preferibile aumentare l’attività fisica! Potete farlo per una settimana o due e può andar bene, per veloci dimagrimenti. Ma non funziona a lungo andare.

Dieta da 1200 kcal

Ecco la ripartizione dei pasti nella dieta da 1200 kcal:

colazione da 200 kcal;
pranzo da 400 kcal;
cena da 500 kcal;
spuntino da 100 kcal.

In una dieta da 1200 kcal, ci si può concedere davvero poco. La regola generale è quella di non stare senza mangiare per più di 5 ore (vedi “Il digiuno fa male, l’importanza della colazione“). Non è un diktat assoluto, ma è ragionevole. Inoltre è bene adottare ogni modo possibile per abbassare la densità calorica dei piatti, come spiego nell’articolo “Come creare ricette ipocaloriche (l’importanza delle verdure)“. In una dieta da 1200 kcal, solo la cena riesce ad essere abbastanza appagante, ma non c’è altra via. Se siete molto impegnati nella giornata, non abbiate timore ad usare alimenti veloci. Dei possibili abbinamenti sono ad esempio bastoncini di pesce, insalata e pane oppure trancio di salmone fresco, insalata e pane o ancora toast più frutta.

Lo spuntino non è obbligatorio, così potrete permettervi più calorie negli altri pasti. Se non avete problemi a fare un pasto più leggero o veloce, fatelo pure.

Colazione

La colazione dev’essere il più saziante possibile. Chi è abituato al classico tazzone di caffelatte può riuscire a cavarsela, altrimenti bisogna ingegnarsi con alimenti che sazino molto (ad esempio latte con Fibre 1 Nestlé, latte e barretta).

Pranzo

Le opzioni per il pranzo sono le seguenti:

  • piatto unico con verdure da non più di 120 kcal/100 g;
  • secondo da 250 kcal + 50 g di pane (140 kcal).

Cena

Una cena da 500 kcal non permette molto, ma in qualche modo si può riuscire a mangiare qualcosa di buono. Ad esempio:

  • primo da 350 kcal + dolce o alimento da 150 kcal;
  • secondo da 250 kcal + 30 g di pane (100 kcal) + dolce o alimento da 150 kcal.

È molto importante giocarsela con la portata principale che dev’essere a base di verdura, in modo tale che il resto delle calorie sia compensato con qualcosa che ci piace di sfizioso. Ad esempio il dolce da 150 kcal può essere un dessert al cucchiaio di quelli ipocalorici già pronti oppure 60 g di gelato alla crema da 250 kcal/100 g.

Spuntino

Lo spuntino, a metà mattina o a metà pomeriggio a seconda di come si preferisce e da quante ore passano tra un pasto e l’altro, può essere formato da 25 g di Grana o formaggio equivalente, 100 g di fiocchi di latte, un frutto, un pacchetto di Pavesini, un vasetto di yogurt intero bianco (no a quelli magri!). Sono tutte opzioni da circa 100 kcal.

NOTA IMPORTANTE!
La dieta proposta non ha alcun fine di prescrizione medica. Ha solo uno scopo didattico, per far passare il concetto e istruire le persone a gestirsi da sole portando esempi. La dieta è basata su valori medi. Ognuno ha poi la sua genetica, le sue eccezioni, la sua età. Per approfondire, leggete il vademecum per l’alimentazione corretta.

A che ora fare i pasti?
Calcolo del fabbisogno calorico (e per la massa muscolare)

Calorie degli alimenti più comuni
Chiarimenti sulla dieta e consigli alimentari

Come creare un menù per la dieta
Come dividere una ricetta

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.