Crea sito

I farmaci provocano la depressione?

Dai vaccini che provocano l’autismo, purtroppo ci si “evolve”. Stavolta, la notizia è dell’ANSA, che descrive uno studio e trae la conclusione che i farmaci hanno la depressione come effetto collaterale. La cosa grave è che queste bufale non sono diffuse dai siti alternativi, ma dai media nazionali. Budino, il mio gufo da compagnia, ha subito individuato le scorrettezze dello studio.

Intanto, i farmaci considerati nello studio appartengono a praticamente tutte le categorie. Si va da quelli antiacido alle pillole anticoncezionali, fino ad arrivare ai farmaci per il cuore. Viene ulteriormente precisato che sono tutti farmaci dati sotto prescrizione medica, come se servisse a rafforzare la teoria. Secondo lo studio, il 7% di chi ha usato un farmaco della “lista nera” ha sviluppato la depressione, mentre la percentuale sale al 15% per chi ne ha usati 3 o più.

Come si spiega la correlazione? Molto semplice. Nella popolazione, esiste c’è una buona parte di persone con una propensione alla depressione, senza necessariamente arrivare al vero e proprio disturbo. Ad esempio, vedi chi si “sente giù” perché è stato mollato dal partner e si riempe di dolci o si ubriaca. E tra queste persone, c’è chi soffre del vero e proprio disturbo, dove spesso si trovano persone che tendono ad abusare dei farmaci. Insomma, è una bufala. A questo punto, anche io posso inventarmi uno studio seguendo lo stesso ragionamento (oddio, parlare di ragionamento è un eufemismo). E poi, pubblico un articolo dove dico che l’acqua provoca la morte, visto che chiunque beva acqua, almeno una volta nella vita, muore! Fa ridere? Sì, certo che fa ridere! Peccato che l’articolo dell’ANSA pubblichi la “lista nera” dei farmaci seguendo esattamente lo stesso schema. Un esempio che spiega come un antiacido si correla alla depressione? Chi è depresso tende magari ad essere ansioso e sotto stress. E l’ansia e lo stress si somatizzano con disturbi intestinali, tra cui acidità. Per risolvere il problema, ecco che allora si prende un antiacido. E cosa fanno questi presunti ricercatori? Concludono che gli antiacidi fanno parte della “lista nera” di farmaci che provocano la depressione. Naturalmente, il mio è solo UNO dei tanti esempi che spiegano la correlazione. Se ne possono fare altri, ma il concetto è chiaro. Va detto che non ho ben capito se è l’ANSA che ha travisato tutto o se davvero i ricercatori hanno tratto conclusioni sbagliate. Comunque sia, si tratta sempre di cattiva informazione, perché il messaggio che passa a chi è carente di spirito critico è che “i farmaci provocano la depressione”.

Io sono il primo a dire che non si deve abusare dei farmaci. Ciò vale anche per chi ne ha davvero bisogno. Non bisogna dare con troppa facilità un antibiotico o una pillolina qualsiasi, premesso che i farmaci non sono il male assoluto. E che ci siano degli effetti collaterale è normale, perché è proprio per questo che funzionano. Ma arrivare a dire che i farmaci provocano la depressione è assurdo.

La beffa è che, mentre l’ANSA pubblica fake news sui farmaci che provocano la depressione, pubblica anche articoli contro le fake news…

Guida sulla corretta assunzione di psicofarmaci

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.