Crea sito

No ai piattoni di verdura!

L’importanza di mangiare verdura è sempre ribadita dagli esperti. Anche in questo sito, più volte ho ribadito che chi non mangia quotidianamente la verdura non può assolutamente dire di seguire una corretta alimentazione. Tuttavia, un aspetto a cui si dà poca importanza è che anche l’eccesso di verdura provoca problemi. Per quanto sia intuibile che ogni eccesso faccia male, nella nostra società dove si mangia troppo si trasmettono anche dei messaggi fuorvianti e si vuole far credere che sei in salute e mangi correttamente solo se mangi verdura a iosa. Chiariamo che questo è un approccio sbagliato.

Sazietà
La verdura gonfia, è vero. Dà quella sensazione di sazietà. Ma finisce qui. Se uno non assume le giuste calorie, poi si ha fame di rimando, con il rischio di abbuffarsi e combinare disastri. In sostanza, la sazietà della verdura è una sazietà finta. Può servire per abbassare la densità calorica di un piatto, ma se non forniamo le calorie del nostro fabbisogno la fame di rimando sarà brutale.

Problemi digestionali
Avete presente chi trova pesante alimenti come la cipolla o i peperoni? Ecco, non è una cosa che riguarda solo le cipolle e i peperoni. Un eccesso di verdure può provocare crampi addominali e diarrea. Gli sportivi, se intendono fare degli allenamenti intensi, devono evitare di eccedere con le verdure prima di un allenamento, perché altrimenti rischiano che lo stimolo arrivi proprio durante l’allenamento. A chi soffre già di problemi digestionali e agli sportivi dev’essere consigliato di non eccedere con la verdura, in quanto la digestione ne verrebbe inutilmente appesantita con le fibre. Oppure si va a creare quella sensazione di “tappo”, che di certo non fa bene e provoca sensazioni spiacevoli. Diciamo che ognuno ha la sua tolleranza nella digestione della verdura e ottimizzerà il suo set-point in base allo stile di vita (sperabilmente, che preveda lo sport).

Un’altra cosa che viene sottovalutata è l’aspetto calorico. Come dite? Che le verdure hanno poche calorie e quindi è assurdo fare discorsi sulle calorie? In realtà, c’è una serie di meccanismi che porta al problema. Le verdure, seppur poche, apportano calorie. Ma le verdure vengono assunte in quantità enormi da persone che seguono diete troppo restrittive. Se uno assume 1200 kcal e mangia 500 g di verdure, com’è spesso tipico dell’ortoressico super attento alla linea, sono pur sempre circa 100 kcal in più che rappresentano già un discreto quantitativo calorico. Dove sta il problema? Che questo tipo di soggetto è anche uno che tende a non fare sport (le calorie assunte sono insufficienti per una buona prestazione), quindi a mano a mano il metabolismo basale si abbassa e quelle 100 kcal diventano tantissime in senso relativo. E si smette di dimagrire, o comunque si fa molta fatica a proseguire. Mi è capitato tantissime volte di vedere persone che stringono troppo le calorie, si riempono di verdura, non fanno sport o fanno la mezz’oretta casalinga di step e… non dimagriscono! Riuscirebbero a dimagrire in modo più efficace alzando le calorie, facendo un vero sport e mangiando un quantitativo giusto di verdura, che non appesantisca e che non gonfi a sproposito con una sazietà fittizia.

Sia ben chiaro, quello che vi ho detto non cambia che le verdure ci vogliano nella dieta quotidiana. In quello che vi ho detto, viene semplicemente spiegato che non bisogna neanche mangiarne in quantità da piattoni. A me è addirittura capitato di sentire da una studente di medicina che le verdure fanno bene e lo sanno tutti. E fin qui ci sta. Ma era il modo ingenuo e acritico ad essere deleterio. Con qualunque cosa, non bisogna mai esagerare. E anche questo può sembrare banale, ma ci tenevo a spiegare in cosa nello specifico fa male l’eccesso di verdura. Come detto, la verdura è utilissima per abbassare la densità calorica di un piatto, ma mangiare praticamente solo la verdura in piattoni non fa bene, anzi. Con i piattoni di verdura, ci facciamo solo del male e, paradossalmente, otteniamo anche di bloccare o rallentare il dimagrimento. Non è ingozzandosi di verdura che possiamo mantenere il peso, ma con un corretto stile di vita che preveda di assumere le giuste calorie e di fare sport a medio-alta intensità.

La dieta perfetta non esiste!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.