Crea sito

Perché non fumare

Pensate che il fumo arrechi danni solo ai polmoni? No! Vi sbagliate! Il fumo infatti:

– aumenta le rughe del viso, facendo assumere alla pelle una colorazione giallastra;
– aumenta il rischio di ictus cerebrale e quello di infarto;
– aumenta la frequenza cardiaca;
– favorisce il deposito di grassi sulle pareti delle arterie;
– restringe i vasi sanguigni.

Bisogna poi aggiungere una lista enorme di tumori a: rene, mammella, bocca, vescica, pancreas, stomaco. Ho visto fumatori che hanno addirittura subito amputazioni perché, con la restrizione dei vasi, il sangue non riusciva più a passare. Dopo tutto questo, siete ancora convinti di fumare? Se volete vivere a lungo in salute, e non attaccati a un macchinario per respirare, dovete smettere di fumare. Dovete smettere anche per dignità e non c’è differenza tra chi fuma pacchi interi e chi fuma occasionalmente. Siete privi di dignità perché chi fuma non ha rispetto né per se stesso per via dei danni fatti subire al proprio corpo né per gli altri che vengono danneggiati con il fumo passivo (*). Che persona può essere una che non rispetta se stesso e gli altri? Senza considerare la spesa sanitaria. Come ci si può lamentare dei politici che rubano e poi “rubare” allo Stato quando ci si ammala per il fumo? Se il prezzo delle sigarette aumenta non è per guadagnarci, ma perché evidentemente non riescono a rientrare sufficienti soldi che devono successivamente essere spesi per la sanità. E chi pensate che ci rimetta? Ovviamente lo Stato, quindi gli altri cittadini che non fumano. Troppo facile dare la colpa alle industrie del tabacco per giustificare il proprio vizio! Se smettete di fumare, vedrete che i colossi del tabacco chiuderanno e si dedicheranno forse ad altro (ma magari!). Se volete riacquistare dignità o almeno darne una parvenza, dovete per forza smettere di fumare. La salute non è solo un fatto vostro, ma di tutti. Non sarebbe meglio spendere quei soldi per cose più utili come la ricerca medica o i precari, le infrastrutture? Pensate a quanto risparmiereste se smetteste di fumare. Se consideriamo un pacchetto di sigarette al giorno in media, ogni anno risparmiate 1825 euro, pari a 152 euro al mese che potete conservare per togliervi sfizi più salutari o per i vostri figli o ancora per emergenze varie. “Ogni soldo risparmiato è un soldo guadagnato” si dice. Se nulla di tutto questo vi convince a smettere, allora siete spacciati. Purtroppo non sarete solo voi a rimetterci, ma anche il collettivo.

Fumi

* Nel 2004, l’Organizzazione Mondiale della la Sanità (OMS), basandosi sugli studi dell’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro (AIRC), ha stabilito che il fumo passivo è una delle cause del cancro ai polmoni nei soggetti in salute. Un rapporto della European Respiratory Society stima che, nel 2002, i morti in Italia causati dal fumo passivo sono stati ben 7180, di cui 965 per esposizione negli ambienti di lavoro. Come potete continuare a fumare avendo sulla coscienza tutte queste persone morte? Lo sapevate che una sola sigaretta inquina molto più dello scarico di un autocarro? Eppure è quello che ha scoperto l’Istituto dei Tumori di Milano.

Alcol e fumo

I danni del fumo crescono notevolmente se si fuma e beve. È una situazione comune tra i giovani, che spesso iniziano a bere e fumare già a 17 anni (evidentemente, la legge viene scavalcata e il rispetto di essa vale meno di zero). Questi danni arrivano già a questa età, con un aumento di probabilità di ictus e infarto. Fortunatamente, se si inizia a bere e fumare da giovani, i danni sono reversibili se altrettanto da giovani si smette. Purtroppo, spesso si smette solo in età avanzata, cioè quando è troppo tardi.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.